La Cantina

Storia, innovazione e sostenibilità

La Cantina

Storia, innovazione e sostenibilità

La storia della cantina inizia 150 anni fa, già nel lungimirante segno della eco-sostenibilità ricavata dal sottosuolo in pietra naturale, è stata successivamente modernizzata e trasformata in una delle cantine private più belle e ricche di tradizione dell’Alto Adige. È qui che nascono i vini Elena Walch, creati ad arte dalle migliori uve seguendo un approccio sostenibile, nel pieno rispetto della natura e dell’ambiente. La notevole estensione dei vigneti di proprietà della famiglia contribuisce a rendere la cantina una tra le più produttive di tutta la regione.

 

Cantina nuova di fermentazione

A partire dalla vendemmia 2015, la nostra cantina storica è stata ampliata da una nuova cantina di fermentazione sotteranea che si pone all’avanguardia delle tecnologie attuali. Basandosi sul principio di gravità, i processi addottati permettono un trattamento delle uve al massimo livello di qualità. Un punto di raccolta estremamente delicato e il trasporto delle uve tramite un nastro trasportatore, garantiscono uno spostamento molto morbido fino ai serbatoi di forma conica. L’investimento ha creato i presupposti per trattare acini interi puntando ulteriormente ad una ottimizzazione della qualità, specialmente dei vini rossi. In questa concezione, la nostra cantina – fino ad oggi – è l’unica in Alto Adige e fa parte delle cantine di fermentazione più moderne a livello nazionale rispettando pienamente il concetto di sostenibilità.